♻️𝗙𝗔𝗖𝗖𝗜𝗔𝗠𝗢 𝗖𝗛𝗜𝗔𝗥𝗘𝗭𝗭𝗔 𝗦𝗨𝗟𝗟𝗔 𝗧𝗔𝗥𝗜 𝟮𝟬𝟮𝟬: 𝗘𝗖𝗖𝗢 𝗖𝗢𝗦'𝗘̀ 𝗖𝗔𝗠𝗕𝗜𝗔𝗧𝗢 𝗤𝗨𝗘𝗦𝗧'𝗔𝗡𝗡𝗢♻️
 
La normativa vigente prevede che il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti sia a copertura integrale della Tassa rifiuti: tanto costa il servizio, tanto viene addebitato al 100% ai cittadini.
Quest'anno la tassa per la raccolta e smaltimento dei rifiuti ha visto la bollettazzione, da parte dell'ufficio tributi, di 3 𝙧𝙖𝙩𝙚, invece che 2 come gli anni passati: questo perché il gestore ed Atersir (Ente pubblico di controllo), a causa dell'emergenza sanitaria, a metà anno non avevano ancora provveduto ad approvare il PEF (piano economico finanziario).
 
Il Comune, pertanto, non era ancora a conoscenza del costo del servizio per l’anno 2020.
 
Si è quindi predisposto un acconto, in due rate, del 60% (30% ciascuna invece che 50% come gli anni precedenti) in attesa di poter poi, una volta ricevuto il PEF, bollettare il conguaglio con una terza rata (del restante 40%).
 
Ad oggi non è ancora stato approvato il PEF 2020, pertanto si è proceduto alla bollettazione in rapporto al costo sostenuto nel 2019, con un eventuale possibile conguaglio da spalmarsi negli anni futuri.
 
𝙌𝙪𝙚𝙨𝙩𝙤 𝙨𝙞𝙜𝙣𝙞𝙛𝙞𝙘𝙖 𝙘𝙝𝙚 𝙦𝙪𝙚𝙨𝙩'𝙖𝙣𝙣𝙤, 𝙥𝙚𝙧 𝙡𝙚 𝙪𝙩𝙚𝙣𝙯𝙚 𝙙𝙤𝙢𝙚𝙨𝙩𝙞𝙘𝙝𝙚, 𝙡'𝙞𝙢𝙥𝙤𝙧𝙩𝙤 𝙙𝙚𝙡𝙡𝙖 𝙏𝙖𝙧𝙞 𝙚̀ 𝙚𝙨𝙖𝙩𝙩𝙖𝙢𝙚𝙣𝙩𝙚 𝙡𝙤 𝙨𝙩𝙚𝙨𝙨𝙤 𝙙𝙚𝙡𝙡𝙤 𝙨𝙘𝙤𝙧𝙨𝙤 𝙖𝙣𝙣𝙤!
 
Le utenze non domestiche invece (es. negozi, uffici, fabbriche), incluse nel decreto ARERA di chiusura delle attività, si sono viste bollettare il 25% in meno dello scorso anno, in virtù di una riduzione applicata dal Comune nei loro confronti, ristorata da un contributo Statale.
 
Per tutte le informazioni Ufficio Tributi:
☎️ 059/985730
☎️ 059/985742
📨 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
📨 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
𝘓'𝘈𝘮𝘮𝘪𝘯𝘪𝘴𝘵𝘳𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘊𝘰𝘮𝘶𝘯𝘢𝘭𝘦
torna all'inizio del contenuto